28 feb 2011

La monotonia dei videogiochi attuali.

L'altro giorno mi sono imbattuto quasi senza volerlo in un tale "kinght contracts" gioco multipiattaforma pubblicato per ps3 e 360 di recente da namco bandai.

Senza voler troppo massacrare il titolo (gia sufficientemente massaacrato dall stampa specifica) passo subito al punto, ovvero: Perchè tutti gli stereotipi di gioco si stanno riducendo a 3-4 scelte fotocopia? E' solo una questione di business?
Ho iniziato a giocare con space invaders per poi acquistare un intellivision, un commodore 64, amiga etc etc fino ad arrivare alla generazione attuale, una delle piu deludenti sotto il profilo creativo ed innovativo.
Si avete letto bene, innovativo....Per quanto le attuali console abbiano una potenza paragonabile ai primi computer della nasa, il fattore innovazione di gioco pare sia stato dimenticato e i giochi attuali finiscono con somigliarsi tutti.
I clichè più diffusi sono

FPS
Botti , sparatorie, nascondigli, armi noia.Qualceh titolo propone narrazione o maggiore liberta di azione ma il succo è sempre quello dal primo doom , a parte bioshock che però è una mosca bianca in mezzo a tante zanzare...

RPG offline
Stampo occidentale: sempre più semplificato, sempre più arcade, sempre meno decisioni sempre piu simili a FPS loro volta un gnere che invece di evolversi si sta involvendo
Stampo orientale (jrpg) Genere stantio fin da tempi del sommo final fantasy 7 anceh qui le cose stanno messe piuttosto male e per quanto ami il genre, tolto resonance of fate (miglior titolo di tri ace) si tratta di guardare video lunghi a sufficienza da far spegnere il pad
MMORPG
Non seguo a sufficienza il genre per esprimere un titolo valido ma credo che tolto World of warcraft la noia si tagli col coltello anche online... non posso approfondire per mia ignoranza in amteria e lascio quindi ad eventuli commenti di terzi un punto della situazione
Sportivi
Ogni anno un fifa nuovo, anzi un Fifa vecchio... il genere dei giochi sportivi pare in ottima salute , tutto sommato forse è il gnere che perde meno colpi e che provi a osare di più vedremo come sarà gicoare a Fifa con kinect (volutamente provocatorio)
Picchiaduro
Qualcosa esce, ma poi finsice sempre o per essere ingiocabile online, o per essere sbilanciato, si salvano i capi saldi ma anceh qui si potrebbe avere molto di più
Actiongame / action adventure
Tutte brutte o belle copie o di God of war o di tomb aider.Genere ormai fermo da anni
Avventure grafiche
Stenderei un velo pietososu questa categoria.Per quanto da anni la produzione sia aumentata e qualceh titolo "succoso" si è visto le avventure grafiche sono morte con al morte della lucas ormai svariati anni fa.Inutile giroarci attorno.
Strategici
Prevalentemtne su pc ma uno starcraft ogni 10 anni non è sufficiente per rinvigorire il genere.
Al di fuori di questi "generi" pare che non esista altro se non qualceh produzione "indie" o qualceh coraggioso esperimento ceh tuttavia non viene mai promosso dal pubblico il quale sembra preferire le fotocopie continue o i brand a lunga scadenza (quanti assassin credd dobbiamo ancora sorbirci???)
Brand che per altro spesso finiscono o fuori rotta (mass effect 2) o peggiorano la serie (bioshock 2) o continuano ad annoiare (assasin creed 1, 2, 2.5 , etc etc etc salvo giusto il 2 che almeno era ben ambientato).
Insomma mi chiedo dove è finita quell'inventiva capace di sfornare titoli come impossible mission, nebulus, wizball o tau ceti su un commodre 64?
Eì possibile che un computer dalle caratteristiche ormai ampiamente superate anche dal peggior cellulare abbia dato natali ad alcuni dei più geniali e variegati giochi della storia?
E' solo un problema legato ai soldi e alla produzione piu o meno miliardaria chei videogiochi rappresentano?
O forse siamo anche noi giocatori ad esserci ormai abituati a "seguire il mercato"
Francamente non trovo una risposta e per quanto il mio pensiero possa apparirvi pessimista, in realtà ho anche gicoato numerosi titoli validi in questa generazione.
Però di titli freschi, nuovi, o innovativi, ne ricordo davvero pochi (portal?heavy rain?acquaria?)
Quando provo un gioco e ne parlo con gli amici spesso la frase si compone cosi... sai sto gicoando al gioco x si mi ricorda il gioco y ma è piu scarso.
Oppure è una via di mezzo tra il gioco n e il gioco P.
Non ricordo l 'ultiam volta in cui riuscii a descrivere un gioco senza paragonarlo a nient' altro forse dovrei davvero risalire ai sopracitati giochi per c 64.
RAgioni commerciali?Ragioni culturali? Tendenze umane al ciclico rincorrersi degl eventi di vichiana memoria?
Non saprei, so soltanto che per quanto meraviglioso e tecnolgicamente avanzato possa superficialmente apparire , il mondo dei videogiochi mi appare ogni giorno piu tedioso e monodimensionale.

13 commenti:

Black75 ha detto...

Ecco: menomale che il buon Max tira fuori un bell'articoletto sull'entourage videoludico moderno (o attuale?). Almeno stacco il cervello dalle problematiche di cui all'articolo precedente.

Direi che la colpa di tutto è la nostra. Se dopo aver comprato Tomb Raider 1 e 2, Resident Evil 1 e 2, Silent Hill 1 e 2... e via così dicendo, avessimo smesso di acquistare numeretti in successione ed avessimo spostato la nostra attenzione altrove, forse oggi non staremmo qui ad aspettare Mass Effect 3 e Gears Of War 3. Anzi, non sarebbe mai neanche venuto in mente ai publisher di creare a priori delle trilogie da dare in pasto ai famelici fruitori seriali! Adesso è tardi, adesso più che dalle trilogie dovremo guardarci da "n" episodi brevi della durata di 3 ore circa di gioco effettivo, perchè questa è l'amara direzione che si vuole intraprendere. Ed i maledetti DLC non hanno aiutato mica la causa: anzi!
C'è da dire anche che se la gente non vede l'ora di fiondarsi sul Live o sul PSN per massacrarsi con il CoD del momento, che, attenzione, come pratica anti-stress sembra più che valida, ci saranno sempre più cloni di Doom (brand magari nuovi, non per forza un seguito) che perle alla "Limbo".
L'inesorabile appiattimento del gioco di ruolo è anche figlio dei tempi moderni: chi ha più la possibilità di impiegare mesi interi per portare avanti una simulazione ruolistica degna del miglior D&D cartaceo? Ecco quindi che in occidente nasce l'FPS all'arma bianca spacciato per rpg, o in oriente il lungometraggio interattivo spacciato per jrpg.
Gli sportivi non fanno più nemmeno testo, è ovvio che si punti tutto sulle nuove divise, le formazioni aggiornate, gli RSS ingame.... tutta fuffa! Ma intanto! Allora non avrebbe più senso la serie PES dopo la 5^ edizione (la migliore di sempre, poi è stato un peggiorare continuo) o un Fifa 2012: cosa diavolo dovrà migliorare EA Sports su di una serie che nelle ultime 2 passate edizioni è stata IL calcio simulato?
Per non parlare poi dei vari Madden, Tiger Woods etc. Il calcio è sempre uguale, il football americano anche, il golf idem con patate. Eppure ogni anno si "buttano" i rispettivi giochi come se avessero impressa sulla confezione la loro bella data di scadenza. E se ne comprano altri, simili nel migliore dei casi, identici nel peggiore. Com'è che si chiama? Consumismo? Funziona così anche per i cellulari.
Le avventure grafiche stanno nuovamente tornando, a fatica: come vai a dire ad uno che è abituato a tirare un grilletto di mettere in funzione il cervello per risolvere un enigma?
Gli rts sono sempre stati un genere di nicchia, anche loro richiedono un minimo di impegno mentale e la strategia non è roba da tutti. Molto interessanti comunque quelli a sfondo storico, che impegnano magari il giocatore oltre che sul fronte guerresco anche dal punto di vista economico/politico/sociale del tempo in cui sono ambientati. Ma in fin dei conti, che innovazione si può chiedere ad un rts?
Il fatto è proprio che la creatività si è estinta con le macchine citate da Max: il C64, l'Amiga... ma anche il Nes ed il SEGA MasterSystem.
Ogni tanto qualcuno tenta di fare qualcosa di nuovo, ma noi siamo i primi a bocciare le novità. Diamo un'occhiata (quelli più aperti mentalmente) alla proposta, magari frettolosamente, perchè non volgiamo perdere tempo: dobbiamo tornare di corsa a sparacchiare.

Ogni tanto salta fuori l'argomento: - ma non credi che una volta ci si divertiva di più perchè i giochi erano più belli?
Ed ogni volta Max mi risponde: - non erano i giochi ad essere più belli, eravamo noi meno brutti.

Beh, ha ragione, ma forse una piccola percentuale di verità è racchiusa anche altrove.

Driller ha detto...

Ed ecco che arrivo io, e subito parlo dei MMORPG, visto che il buon Max non era ben ferrato sull'argomento, mentre il sottoscritto negli ultimi anni ne ha provato parecchi.
Il discorso principale dei MMORPG è che ognuno cerca di variare ambientazione e mettere feature personalizzate, anche se si cade sempre caratteristiche simili (gilde, guerre tra gilde, polemiche sul KSing, party, equip, pet, hall e via dicendo), tutte cose che, comunque, in un gioco del genere non possono mancare... Personalmente ho provato sia titoli validissimi, che validissime cagate. World of Warcraft non a caso è citato come il miglior (o più conosciuto) MMORPG del mondo, ma i miei gusti personali mi hanno sempre portato a giochi meno validi graficamente, ma più intriganti e con feature più interessanti. Un esempio che posso portare è Ragnarok Online, che ho seguito per 4 anni circa, e tutt'ora, quando capita, reinstallo per ribeccarmi col solito gruppo di amici.
Anche Lineage non è male, ma analogamente a Cabal (altro giocone), l'ho sempre trovato troppo fighettoso e poco coinvolgente per seguirlo.

Per quanto riguarda le innovazioni nei giochi, devo dire che in effetti scarseggiano, ma non nel senso che intendete voi. Il discorso è che ormai, con 30 anni di vita, l'industria videoludica ha fatto passi da gigante, ed i generi che tutti conosciamo sono diventati la base di partenza per i giochi del futuro. Certo, qualche novità c'è sempre, ma paragonando l'effetto rivoluzionario di Wolfenstein 3D o Doom, con un gioco come Call of Duty (o Mass Effect, se volete... in realtà potreste metterci uno qualsiasi degli FPS dei tempi attuali), ci rendiamo conto che il paragone non esiste. Wolf3D e Doom hanno creato un genere, tutti gli altri FPS lo hanno solo affinato e migliorato.

Sto facendo un pò di confusione lo so, ma quel che voglio dire è che il materiale prodotto negli ultimi 20 anni è così tanto, e di fattura così pregiata, che risulta effettivamente difficile creare un gioco con più di 2 caratteristiche innovative. E infatti siamo pieni di versioni di Fifa e Pes, che oltre alla grafica, differiscono per gli aggiornamenti e le licenze (come diceva Black), o anche solo perchè hanno implementato l'Elastico di Ronaldinho o l'Espaldinha di C.Ronaldo!
Max, lo hai chiesto ed io ti rispondo: si, siamo noi che ci stiamo accontentando. Noi seguiamo il mercato, anche perchè se ci pensi non possiamo fare granchè... magari boicottare l'ennesimo Fifa o Pes o "l'ennesima-nuova-versione-di-un-vecchio-gioco"... A proposito, Fifa e Pes negli ultimi anni si son scambiati i ruoli: prima era Fifa la simulazione per eccellenza, poi è arrivato Pes, con un gioco più arcade, e Fifa ha cominciato a seguire e copiare. Ora è Pes ad essere più simulativo, e Fifa si è "arcadizzato"... fra qualche anno si daranno di nuovo il cambio.

Diciamoci la verità: alcuni generi vendono più di altri. C'è stato il periodo dei giochi di corse, in cui fioccavano i Need4Speed, i Flatout, ed i MotoGP. Ora è il periodo degli FPS e dei MMORPG, così come all'inizio erano i platform a farla da padrona. Sai qual'è l'ultimo platform che ho giocato? Braid. Divertente, fottutamente divertente. Più di un CoD qualsiasi, e altrettanto longevo.

Ah, per la cronaca (e poi chiudo il mio solito intervento prolisso :P), strategici per pc cen'è a bizzeffe, ma ultimamente i più validi si raggruppano in 3 nomi: Command & Conquer (considerando con questo nome anche i Red Alert vari), Dawn of War e Starcraft. Il resto, secondo me, non vale la pena di esser preso in considerazione.

massimiliano giannetto ha detto...

Okkio black che il fattore nostalgia non deve trascendere e giustificare ogni procata.E' indubbio che il cuore di un ragazzino si emoziona pria me di più di quello di un 35enne suonato, tuttavia l 'innovazione amcna davvero e anceh se la roba buoan esce si finisce comuqneu per catalogarla e io vorrei davvero dire un giorno hei ho gicoato al gioco "pincopalla" si e com è bho no nte lo so dire è un gioco nuovo a cui no navevo mai gicoato prima.Quindi facciamo attenzione a non ecceder col buonismo nostalgico di altri tempi la realtà è che ormai innvoare = rischio e coi miliardi facili la gente non vuole rischiare.

SCIUSCIA ha detto...

Butto un sasso nello stagno: non è che non si prendano in considerazione i giochi "alternativi", qua è proprio questione che la grandi case stanno tralasciando generi innovativi che sono nati BEN DOPO l'inizio dei cosiddetti "trent'anni di vita del mondo videoludico".

Chi si ricorda dell'ultimo bel gioco di genere stealth a cui ha giocato? VERAMENTE stealth, intendo, non Assassins coso. Personalmente, mi prendono le madonne miste a sconforto, al rendermi conto che il nome che ho in testa è Metal Gear Fucking Solid!

Black75 ha detto...

Intanto Drì prenditi le tue responsabilità: mi hai costretto a dare un'occhiata a Ragnarok Online!!! Ora dovrò provarlo!!! Se ripiombo nel tunnel dei MMORPG mi avrai sulla coscienza!

Sciuscià: mi trovi pienamente d'accordo sul Metal Gear Fucking Solid! Ma ricordo male... o un certo Sam Fisher era anch'egli sinonimo di stealth di ottima fattura?

Emix ha detto...

oh cazzo come siete nerd.
:P

Black75 ha detto...

fin nel midollo!

Driller ha detto...

Sciuscia, Black mi ha anticipato a parlare del caro vecchio Sam.
Sono infatti reduce da aver concluso (giusto ieri) Conviction, che è very very stealth e very very fucking awesome!
Figo, Carismatico ed estremamente intrigante. Te lo consiglierei, Sciuscia, se non sapessi che preferisci la gnocca.

Cmq, Black, io vendo un prodotto, non è colpa mia se la gente lo usa con malvagità :D

diobrando74 ha detto...

@Black, Driller: ma non vi aspetterete mica che qualcuno legga per davvero i vostri commenti? Santo Me, ma almeno vi siete resi conto che tali commenti sono più lunghi dell'articolo stesso (LOL)?

Dannati siano i nerd. :D

Black75 ha detto...

Buhahahha Diobrando! Fa una cosa, te comincia a leggere, poi non appena ti rompi corri a pisciare dalla finestra.
Se questa cosa ti sembra sconclusionata va a leggere il post sull'errata newsletter Nintendo.
Se ti continua a sembrare tutto senza senso, allora vuol dire che sei una persona perfettamente normale.
L'importante è che almeno per una volta provi a pisciare dalla finestra ;)

diobrando74 ha detto...

Già provato. Esperienza soddisfacente, direi. :D

Black75 ha detto...

"io vendo un prodotto, non è colpa mia se la gente lo usa con malvagità"

ma chi l'ha detto? Tony Stark nel primo Iron Man?

:P

Driller ha detto...

Sinceramente non saprei :D
Mi è venuta così, sulla falsa riga di tutti quelli che dicono che "la mia pistola non uccide... io si!" :D

E DioBrando... io i commenti di Black li leggo sempre, anche se "è nemmeno un rotolo!" XD

Prevedo periodo di citazioni numerose!

Random Posts Plugin for WordPress, Blogger...