27 gen 2011

Genitori e Tecnologia

Nel corso della storia conosciuta, le famiglie hanno sempre provato a tramandare ai loro figli la loro conoscenza.
Artigiani, cuochi,ingegneri,avvocati,pittori,calciatori... scegliete voi una professione e aggiugnete chiaramente anche caratteri non tecnici come l'educazione, la religione , i valori morali, l'esperienza.

Ogni bravo genitore ha sempre provato a donare ai loro figli conoscenza e saggezza.... a meno che voi, come il sottoscritto non siate natoa cavalla degli anni 80.

Gli anni 80, furono caratterizzati da tanti avvenimenti di carattere storico ma non voglio annoiarvi con la storia della guerra fredda o del muro di berlino, ne tantomeno dei conflitti palestinesi.

La vera rivoluzione degli anni 80 fu quella tecnologica.

In quel periodo la tecnologia comincio a entrare nei focolari domestici e non ne sarebbe piu uscita.

I primi home e personal computer, le prime consolle di videogames, i primi ridicoli cellualri, tv a colori sempre più sofisticati, i primi vhs, mangianastri e i primi rudimentali lettori CD rom.

Da quel giorno ad oggi la tecnologia ha compiuto degli enormi passi avanti e noi figli delle stelle (alan sorrenti docet!) di quell epoca, con grande spirito di pionieri, ci imbarcammo in un lungo e meraviglioso viaggio che ci vide sempre più intraprendere nuove abitudini, assimilando incosciamente tantissime informazioni utili alla correttta fruizione di ogni nuovo prodotto.

I nostri genitori, affannati dalla loro vita familiare, hanno avuto invece un certo naturale rigetto per le innovazioni, tanto nell'ambito lavorativo quanto in quello familiare.

Cosa ne è derivato?

Semplice, oggi sono i figli a spiegare ai genitori, con una inversione dei ruoli non sempre cosi scontata e bella come potreste immagianre.

Vivo a casa con i miei genitori , nonostate la mia attempata età e quotidianamente, mi ritrovo a fare da "maestro", non senza complicazioni, ai miei genitori.

I miei genitori non hanno idea di come utilizzare un computer, come navigare su internet, cercare un video su youtube o una ricetta su google.

Maneggiano con fatica la loro nuova tv , troppo complicata e diversa dalla loro vecchia versione CRT, e con estrema difficoltà, si avventurano a utilizzare i cellulari, chiaramente tenendo a fianco un agendina cartacea, visto che non riescono a utilizzare quella integrata nel dispositivo.

Inserire un DVD o un film non va sempre a buon fine e il più delle volte, mi chiamano per completare l'operazione.

Il riscaldamento centralizzato, anche esso ormai digitale, crea spesso strani microclimi a casa mia, a volte lo dimenticano acceso, a volte spento, altre volte mi tocca una doccia fredda (nel senso letterale) causa loro dimenticanza o errata impostazione!

Lo stereo del salone è troppo complesso per loro , se non sono in casa non lo usano, e spesso si lamentano dei nuovi telefoni cordless , se lo scordano ovunque, anche in giardino.

Potrei continuare per ore e per carità, sarenbne anche divertete farlo , ma saltiamo direttamente alle mie considerazioni finali.

L'inversione dei ruoli "figlio/genitore" legato all evoluzione tecnologica non è solo divertente e ironico come il mio post fin quivuol far intendere.

Purtroppo la netta "incomprensione" tra genitori e figli legato alle nuove tecnologie è un serio e preoccupante sintomo di NON comunicazione o comunicazione ERRATA nella migliroe delle ipotesi .

Non poter rendere partecipe i miei di alcune personali, scontate ,abitudini, sapere di non riuscire a trasferire neanche lontanamente il significato di termini come FAcebook, Lan party, Email, Videoconferenza , Net gaming, Aggiornamento firmware o anche la più semplcie delle cose che adesso vi sta passando per la testa, Erge un muro di silenzio tra noi e la nostra famiglia.

Famiglia che comunque ci ama e ci alleva, oggi come allora, ma che semplicemente non riesce a stare al nostro passo e non riesce a convivere con noi nel meraviglioso mondo digitale.

Ho tentato e tenterò di rendere sempre più partecipi i miei alla vita dell uomo "digitalus" (termine ironico inventato!!!) ed esorto anche voi a farlo.

Non scocciatevi se vostra madre vi chiama per cambiare canale o riprodurre un DVD semmai, cercate di incuriosirli , dopotutto, Sono proprio gli anziani, che nel loro ultimo ciclo di vita ed esperienza potrebbero maggiormente beneficiarne, sia in ambito familiare , sia in ambito lavorativo.

E' un lavoro duro lo so, ma qualcuno deve pur farlo e quel qualcuno siamo noi!

Ciao gente!

3 commenti:

Driller ha detto...

Hem... hai messo l'interruzione un pò in fondo all'articolo :P
Cmq, in casa mia si sta bene, mio padre mi ha cresciuto in mezzo ai computer, ed è lui a volte a parlarmi di tecnologie particolari e via dicendo... e bene o male anche i miei fratelli (il maggiore è laureato in ingegneria elettronica applicata alle telecomunicazioni, ergo...).
Mia madre invece è quella che soffre di più... il marito non le parla perchè sta sempre al pc, ed i figli... lasciamo stare.
Fortunatamente alcune amiche più giovani le hanno insegnato ad usare il cellulare, e da allora in casa è un continuo Tititii tititiii! XD

Black75 ha detto...

muhahahah, Drì, devi darmi il tempo di dare una passata di (span class="fullpost")... (/span)*!

Per il resto, che dire Max? qualcuno su Facebook ti ha suggerito di aggiornare il firmware ai genitori, ma ovviamente qui gli unici a dover portare un pizzico di pazienza in più siamo noi.
Certo, i nostri figli sono avvantaggiati in tal senso (svantaggiati in molti altri vista la crisi): noi non resteremo mai come se stessimo parlando con un alieno quando ci sentiremo dire che vogliono cenare di corsa perchè ad un determinato orario hanno appuntamento sul Live per una clanwar a CoD 9!

* ho dovuto usare le parentesi sennò sto furbo di blog tentava di interpretare l'esempio come fosse codice da processare!

Driller ha detto...

XD
Scusa, ma è capitato che son arrivato presto, e vedendo un nuovo articolo, tra l'altro così interessante, non ho potuto fare a meno di commentare e puntualizzare :P

Cmq non saprei sinceramente... magari fra 20 anni i nostri figli avranno a che fare con tecnologie all'avanguardia e noi non ci capiremo un tubo... beh, ci tocca aspettare XD

Random Posts Plugin for WordPress, Blogger...