01 apr 2010

Emerald Sword Saga (parte 1 di 4)

Dal momento che i Rhapsody Of Fire, importante band del panorama power/symphonic-metal  italiano, sono tornati in attività , pubblico la saga della "Spada di Smeraldo" interamente tradotta in italiano.
Partorita dalla fervida immaginazione di Luca Turilli, chitarrista e co-mastermind (assieme al tastierista Alex Staropoli) della band, il concept di chiaro stampo epic-fantasy ha fatto da sfondo ai primi quattro album , più un EP, pubblicati a partire dal 1997 sino al 2002:

  • 1997 - Legendary Tales
  • 1998 - Symphony of Enchanted Lands
  • 2000 - Dawn of Victory
  • 2001 - Rain of a Thousand Flames (EP)
  • 2002 - Power of the Dragonflame 
Il 90% della localizzazione è stata eseguita da mia moglie (ai tempi eravamo ancora fidanzati), trascinata a forza nel progetto di dar vita ad un fan-site dedicato ai Rhapsody e che di recente ho recuperato da un backup del quale aveo perso memoria. Chissà, prima o poi potrei risistemarlo e renderlo nuovamente accessibile tramite url... per il momento mi limito a riesumare la traduzione dell'Emerald Sword Saga.
Questa la prima parte:



Chaos, fuoco e sangue….fiumi di sangue! Molto tempo fa le terre circostanti ad Algalord attraversarono il periodo peggiore nella loro storia: i terribili “tempi delle tenebre”…tempi di lotte sanguinose tra le forze della “Santa Alleanza” e l’esercito infernale della carogna conosciuta come il “Re Nero”. Nel nome di Kron, il crudele e antico Dio della guerra, egli attraversò le montagne tenebrose con uno scopo preciso: la conquista di Algalord, santa roccaforte di terre incantate, antica guardiana del segreto… il segreto della sacra “spada di smeraldo”, la potente arma delle forze del bene, arbitro dei destini delle guerre e garante della pace….
In quel momento drammatico fu presa una decisione fondamentale: grazie alla “saggezza dei re” venne creata l’alleanza. Quattro re valorosi decisero di unire le loro forze per creare l’armata più potente a memoria d’uomo. Algalord, Irengard, Elgard ed Ancelot, tutte unite sotto il comando di Harold “ il Coraggioso”.
E questo portò alla vittoria,
il trionfo della luce sulle forze degli abissi…
Ora, dopo tempi di pace e prosperità l’incubo è tornato ed è peggiore del precedente! Algarold è minacciata di nuovo…. nelle regioni settentrionali già scorre il sangue degli innocenti e le sofferenze per le torture e gli stupri
hanno squarciato i cieli…
C’è soltanto una speranza per salvare le amate terre: le “Tre chiavi della saggezza” indispensabili per schiudere le “ porte d’avorio”.
La profezia è chiara: Soltanto un “guerriero di ghiaccio” dal cuore puro può aprire le porte, che si trovano da qualche parte nelle lande del Chaos e, se egli sarà abbastanza forte da sconfiggere il guardiano ancestrale, avrà l’onore di impugnare la possente spada e di guidare uomini valorosi in una crociata
epica per salvare le terre amate…
Molti guerrieri erano certi di raggiungere le leggendarie ”porte d’avorio” ma nessuno sa cosa successe loro dato che questi non fecero mai ritorno. Ora è il tuo turno, valoroso guerriero, ma ricorda: per raggiungere le tre chiavi, ti troverai di fronte allo specchio dei tuoi peccati. Quindi prega che l’inverno freddo congeli il tuo lato oscuro rendendo il tuo cuore puro come ghiaccio, o la
“spada di smeraldo” sarà di nuovo irraggiungibile….
Ora va, la strada per le terre di mezzo è lunga e il tempo è breve. Va e combatti per il trionfo della pace
e dell’amore su tutto…
La storia deve ancora essere scritta…

Ira tenax
In tutte le terre amate riecheggia il forte “urlo di guerra” contro le malvagie forze degli abissi, che tornano di nuovo dalle lande tenebrose per conquistare Algalord e le terre circostanti. La minaccia di una guerra terribile è ancora presente, questo tempo è peggiore dei precedenti, ma i fratelli valorosi delle terre sante sono pronti a dare la loro vita pur di fermare la follia e la sete di sangue delle orde infernali, guidate dal crudele re Akron.
L’esercito degli Abissi ha attaccato le terre sante da due punti strategici. Una parte, sotto il comando del “principe nero”, ha attraversato con grande successo le montagne di mezzo e la popolazione di Ancelot ha già pianto migliaia di innocenti caduti, un’altra parte ha invece marciato attraverso le lande del Chaos, quindi sono fortunatamente ancora abbastanza distanti dai polverosi villaggi delle terre di mezzo.
Nel frattempo il “concilio dei re” di Algarold decide le strategie migliori per fronteggiare questa
situazione drammatica…
Harold III di Algarold, Argon IV di Elgard ed Eric, re di Elnor, decidono di ricostituire l’”alleanza delle terre amate”, come i loro padri avevano fatto secoli fa, per riuscire a fermare l’offensiva del “re nero”.
Il concilio prende un’altra fondamentale decisione: è finalmente giunto il tempo di fare ricorso all’antico segreto della “spada di smeraldo”. Le pagine profetiche del leggendario “libro sacro” sono molto chiare: un valoroso guerriero dovrebbe cercare le “tre chiavi della saggezza” ed aprire le magiche “porte d’avorio” che si trovano da qualche parte nelle terre del Chaos. Solo così sarà in grado di entrare nel ”regno sacro” dove è custodita la spada di smeraldo. Il destino di altri eroi valorosi che avevano tentato nel passato di raggiungere le “porte d’avorio” non si conosce, essi non hanno mai fatto ritorno. Ma ora la situazione è disperata ed il concilio ha deciso di fare un nuovo tentativo,
ma chi sarà a completare questa terribile ricerca?
La scelta è semplice dato che il vecchio saggio Harold non ha dubbi: il forte guerriero di sangue nordico è uno dei più valorosi combattenti delle
terre incantate, l’unico in grado di avere successo
dove altri fallirono.
Il suo destino è compiuto. Un messaggero cavalca verso la lontana Lorengard: il “figlio di ghiaccio” è convocato immediatamente dal concilio e, orgoglioso di essere stato scelto dai suoi saggi re, parte subito per le sue verdi valli. Durante il suo tragitto il guerriero deve portare a termine un ulteriore incarico: quello di condurre alcune truppe di Irengard ad Algalord per rinforzare l’alleanza.
E cosi la leggenda ha inizio……..

Warrior Of Ice
(il guerriero di ghiaccio)
L’esercito delle terre incantate è stato addestrato per fronteggiare il nemico il prima possibile. Tutti i paesi del Sacro Regno hanno inviato le loro truppe ad Algalord per rinforzarla. Nel frattempo, dopo una lunga cavalcata in una terra che ora puzza di guerra, il prescelto raggiunge alla fine la mistica Irengard. Lì riceve dal vecchio re Arius “il Tollerante” il comando di alcune delle truppe dei paesi pronti a servire la
causa delle terre incantate.
Alla fine le colline di Algalord presentano uno spettacolo incredibile… la “Santa Alleanza”, il forte esercito delle terre incantate, è di nuovo vivo e aspetta orgogliosamente il volere dei propri re. Questi decidono la migliore
strategia per l’offensiva.
Il gerriero di Ghiaccio riceve il comando di condurre una parte dell’esercito ad Ancelot, passando attraverso le regioni degli unicorni. Lì egli consegnerà le sue truppe ad Arwald, eroe delle terre di mezzo, ora
impegnato nella difesa della sfortunata fortezza.
A quel punto egli dovrà lasciare il campo di battaglia e cavalcare verso la vicina Elgard dove incontrerà il vecchio mago Aresius, uno dei custodi dell’antico segreto delle “porte d’avorio”. Soltanto allora, con il suo aiuto,
sarà possibile cominciare la ricerca delle tre
“chiavi della saggezza”.
Ora è tempo di partire da Algalord… pianti strazianti di bambini e donne che implorano i loro uomini… ma è proprio
il tempo di andare…

Rage Of The Winter
(La furia dell’Inverno)
Durante il passaggio attraveso le colline di Algalord, il vento incomincia a soffiare mentre la neve, cadendo, accarezza le
valli degli unicorni ormai divenute visibili.
I possenti guerrieri e i loro soldati ammirano il paesaggio meraviglioso con la consapevolezza che ancora una volta per molti di loro sarebbe scoccata l’ultima ora… mentre i venti della notte incominciano a soffiare impetuosi e la furia dell’inverno urla la sua collera, le valorose truppe alla fine
raggiungono il lato sud delle foreste delle terre di mezzo.
Le fatiche della giornata sono ricompensate da ciò che l’orizzonte offre agli occhi…
Ora è tempo di dormire e i villaggi e la sacra valle rappresentano la soluzione migliore per far riposare i cavalli.
Antiche danze danno il benvenuto ai soldati esausti e dei giullari improvvisati fanno del loro meglio per abbassare la tensione generale che
inevitabilmente riempie l’aria.
Il guerriero di ghiaccio è irrequieto e decide di soddisfare un forte desiderio che non provava da molto tempo. Il luogo in cui il padre del padre di suo padre combattè per la libertà delle terre incantate non è molto lontano e l’occasione è unica: la possibilità di passare attraverso la mitica foresta degli unicorni, la foresta che ha ispirato tante leggende e in cui la saggezza dei re è prevalsa in una lunga, sanguinosa battaglia contro la violenza inarrestabile delle orde guidate
dal re nero.
E così il nostro eroe lascia il villaggio e comincia a galoppare attraverso la
lunga valle, che finisce dove incominciano le foreste di mezzo.
Tutt’intorno è oscurità e l’atmosfera è spettrale, ma improvvisamente le acque correnti del fiume sacro annunciano che la foresta magica si sarebbe presto diradata.
…il suo cuore da guerriero incomincia a martellargli nel petto…

Forest of Unicorns
La foresta infine è davanti ai suoi occhi e quello che il guerriero nordico sente dentro di sé è indescrivibile. Una luce mistica gli permette di vedere gran parte della foresta mentre le voci sommesse del calar
della notte, susurrando sagge parole, giungono fino a lui.
Tutt'intorno aleggia una sensazione sconosciuta ma anche di estremo benessere. L'incantesimo continua e il guerriero decide di restare in quel luogo magico per tutta la notte. Si siede
ai piedi di un alto albero e ben presto il regno
dei sogni gli apre le sue porte.
Echi di vecchie battaglie combattute dagli antichi gli attraversano la mente fino alle prime luci dell'alba, quando ad un tratto un rumore sveglia il guerriero… e in quell'istante gli appare in tutto il suo splendore: l'unicorno bianco mentre galoppa sull'altro lato della collina offre uno
spettacolo unico, visto soltanto da pochissimi fortunati.
Il guerriero rimane attonito di fronte alla bellezza della foresta inondata dalla prima luce dell'alba. Ed incomincia subito a pregare quei magnifici alberi, testimoni silenziosi di un glorioso passato, affinchè possa ricevere
da loro la forza degli antichi ricordi:
ricordi di battaglie epiche e di epiche vittorie
dell'esercito delle terre incantate.
Su questi prati fluì il sangue di innumerevoli soldati per difendere le foreste, i fiumi, i laghi, le valli e le montagne…ed il loro sacrificio ha assicurato a queste regioni la pace per un intero secolo.
Ma questa volta le diaboliche forze degli abissi sono più forti che mai e questo giorno tranquillo potrebbe essere uno degli ultimi…
E' difficile lasciare questo luogo fantastico ma il sole è ormai alto nel cielo e, nella valle sacra, i soldati sono svegli: la marcia verso Ancelot deve procedere.
Flames of revenge
Quando il santo esercito raggiunge alla fine la bianca "Valle degli Eroi", un tragico scenario di Ancelot colpisce gli occhi. Nella fortezza le vittime sono innumerevoli… e ciò
accresce la sete di vendetta del valoroso guerriero
e dei suoi soldati.
 
Virgin Skies
Una volta consegnate le sue truppe ad Arwald di Ancelot, il possente guerriero inizia la sua lunga cavalcata verso le verdi valli di Elgard, il meraviglioso paese in cui egli incomincerà la ricerca delle tre "chiavi della saggezza". Il viaggio è faticoso ma quando appaiono i primi fili d'erba il guerriero non riesce a trattenere la sua emozione. Ben presto
il sole riscalda il suo corpo ed il cielo blu gli procura sensazioni magiche.
Land Of Immortals
La verde Elgard appare in tutta la sua bellezza. Qui il piccolo paese pacifico dà al guerriero un benvenuto straordinario. Dopo aver ricevuto tutti gli onori, egli incontra l'imponete mago Aresius. Il giorno seguente questi condurrà il prescelto nella polverosa radura di Argon dove inizierà la ricerca delle chiavi… Il viaggio mistico sarà pieno di ostacoli e il cuore impavido dovrà anche sfidare le sue paure più profonde prima di
affrontare enigmi senza soluzione e ancestrali creature dell'oscurità.
E quando giungerà il suo momento… le terre degli immortali, il paradiso degli eroi, saranno finalmente suoi.
 
Echoes Of Tragedy
La ricerca inizierà presto sebbene l'immagine del tragico scenario di Ancelot è ancora viva nella mente del guerriero. Ma l'eco di questa tragedia crudele è ormai inciso sulla sua spada ed il sangue sacro degli innocenti caduti grida vendetta.
 
Lord Of The Thunder
Mentre aspetta la notte il valoroso guerriero cavalca intorno ad Elgard per calmare i suoi pensieri. Improvvisamente, sulla via del ritorno, sente gli echi di un tuono lontano ed il vento incomincia a soffiare violentemente. L'adrenalina gli scorre nelle vene e, sollevando
la sua spada al cielo, l'eroe recita le sue preghiere.
 
Legendary Tales
Cade la notte e nella foresta vicino alle mura del castello la gente di Elgard ha festeggiato un altro giorno di pace. Il giullare canta le leggendarie antiche battaglie contro il "re nero". I cavalieri cantano e brindano in onore del guerriero, ormai pronto ad affrontare l'ignoto. Presto egli si addormenterà e, durante l'ultima notte tranquilla, i sogni dell'eroe nordico saranno sogni pieni di tragedia e tristezza, in cui il sangue degli innocenti non smette mai di scorrere e la
volontà di vendetta è più viva che mai.


1 commento:

Sara ha detto...

Mi si apre un mondo nuovo! musica, saghe, eroi...accipicchia!

Random Posts Plugin for WordPress, Blogger...