24 set 2011

F1-2011 Codemasters

Primi momenti di gioco con F1-2011, l'attesissimo nuovo capitolo della ip targata Codemasters.
I miglioramenti rispetto alla release della passata stagione sono notevoli e riguardano
soprattutto il comportamento della vettura, che finalmente da una sensazione più verosimile di fisicità sull'asfalto piuttosto che la fastidiosa sensazione di scivolare su di un cuscinetto d'aria. Eliminati anche i fastidiosissimi eventi scriptati, la vettura va in testacoda se si esagera con il gas e non a random, e soprattutto, grazie ad una migliorata reattività agli input del controller (tastiera, joypad o volante che sia) adesso vi è il giusto margine che consente al "pilota" più smaliziato di riprenderne il controllo.

Chiaramente neanche quest'anno siamo innanzi ad un simulatore di guida vero e proprio, il gap da colmare in tal senso rispetto a titoli quali rFactor, Race07, Live for Speed o NetKar è ancora abbastanza discreto, pur disattivando qualsiasi tipo di aiuto alla guida. Probabilmente non era nelle intenzioni dei ragazzi Codemasters quello di generare un vero e proprio simracing, adottando un sistema di guida migliore di quello 2010 (va comunque riconosciuto a loro il merito di aver tenuto conto del feedback dei giocatori) raggiungendo il giusto mix fra simulazione ed arcade, un ibrido godibilissimo sia da coloro che ricercano il divertimento immediato dato dal calarsi in un abitacolo di F1 senza doversi minimamente curare di assetti di sorta o di dosare il piede sull'acceleratore, sia tutto sommato dai simracers che, per una volta, possono tirare un attimo il fiato con un titolo dall'impianto grafico sicuramente più valido di ciò al quale sono abituati senza dover rinunciare del tutto ad un approccio alla guida più professionale del semplice pestare sui pedali come dei forsennati.
Il punto di forza di questo F1-2011 è senz'ombra di dubbio la modalità carriera: il giocatore viene messo nei panni di un pilora al suo debutto nella massima serie con l'obbiettivo di vincere il mondiale piloti nell'arco temporale di 5 stagioni, durante le quali dovrà mettersi in luce all'interno del proprio team battendo ripetutamente il proprio compagno di squadra per guadagnarsi la posizione di prima guida e tentare, successivamente, la scalata alla scuderia più forte del campionato.
La sensazione di immersione nel mondo della Formula Uno è davvero fantastica, ma non "perfetta". Sembra assurdo infatti che, in un gioco che puntualmente sottolinea ed enfatizza anche il minimo miglioramento del pilota in pista, non vi sia neanche un accenno alla premiazione sul podio!!! Vedrete i meccanici complimentarsi col pilota per il raggiungimento dell'obbiettivo prefissato per quel particolare evento, assisterete a siparietti e convenevoli fra il vostro driver virtuale ed i piloti riprodotti su licenza, verrete sottoposti ad interviste dalla stampa specializzata, riceverete com'plimenti a scena aperta per aver messo a segno una pole, ma.... se arrivate sul tanto agognato podio a fine gara dimenticatevi di assistere alla consegna del meritatissimo premio e di sottoporvi virtualmente alla classica doccia di champagne.
Un vero e proprio epic-fail, specie in questo tipo di produzione che punta quasi tutto sulla spettacolarità del Circus.
Mettendo da parte l'amarezza per questa discutibile scelta dei programmatori, ciò che resta è un prodotto sicuramente ben confezionato, capace di raggiungere il più alto numero di utenti possibile, dal semplice fan domenicale all'appassionato più maniacale: risultato tutt'altro che banale quello raggiunto abilmente dalla compagnìa britannica fondata a Warwickshire da Richard Darling, David Darling e Jim Darling nell'ormai lontano 1985.

----------------------------------
Tabella dei voti
----------------------------------
Grafica: 9
Sonoro: 8
Fisica: 7
Senso di immersione: 8
----------------------------------
Totale: 8
----------------------------------
----------------------------------

3 commenti:

Driller ha detto...

Torno a leggerti dopo un pò di tempo... spero non ti offenda se in realtà non ho letto l'articolo, ma purtroppo i giochi di formula uno non mi entusiasmano granchè :P

Black75 ha detto...

Tranquillo Drì, mi fa piacere che tu sia passato di qui, è che ultimamente scrivo pochissimo, sono un po' incasinato coi bimbi quando sono a casa e così quando riesco ad avere qualche minuto libero difficilmente trovo la voglia/forza di curare il blog. :P
Anzi, per dirla tutta questo è nato come descrizione al video caricato sul mio canale Youtube... poi dal momento che è venuta più lunghetta del dovuto ho deciso di spararla qui su Albedo, dove comunque tratto spesso di videogiochi e su Simracing75, che invece è prettamente a tema simulazioni di corse.

Driller ha detto...

Ultimamente non sei l'unico ad avere poco tempo (e voglia) di curare il blog :P

Random Posts Plugin for WordPress, Blogger...