21 nov 2010

Videogames: SEGA Megadrive

Dopo il classico Pong (avevo la versione della Inno Hit), lo ZX-Spectrum, il mitico Commodore 64 ed il SEGA Master System, venne l'epoca delle console 16-bit. Da felicissimo possessore dell'8-bit SEGA, graficamente superiore al rivale NES, ma con un discreto successo di vendite limitato al solo mercato europeo, mi sembrò naturale optare per il Mega Drive e scartare per la seconda volta di fila l'alternativa nintendiana pari bit: il SuperNES.

Ecco ciò che oggi mi rimane della favolosa collezione di titoli Mega Drive (Genesis negli USA):

Sonic the Hedgehog: l'antagonista di sempre dell'idraulico tricolore.

Golden Axe II e Golden Axe III (Jap)
Il simpaticissimo James Pond!
Desert Strike: fantastico, immersivo, completarlo era sempre un'enorme soddisfazione.
Il primo Mortal Kombat e Teenage Mutant Ninja Turtles: picchiaduro puro il primo, rullacartoni a scorrimento orizzontale (alla Double Dragon) il secondo.

Meraviglioso J-RPG questo Super Hydlide, storia avvincente ed emozionante: con i suoi 2 pixel in croce surclassa ancora oggi qualche produzione Square-Enix tripla A.

Ayrton Senna's Super Monaco GP II e Virtual Racing. La soddisfazione di vincere il campionato del mondo di F1 e ricevere i complimenti da Lui, il mitico Ayrton Senna! V.R. all'epoca rappresentava un mezzo miracolo tecnologico e vederlo girare sulla propria console, dopo aver sbavato sul cabinato della sala giochi, non aveva prezzo! Per tutto il resto c'è Mastercard... -_-'.

Gli albori di uno dei brands più redditizi di E/A Sports: Fifa e Fifa '95. Il primo in realtà era di gran lunga più divertente da giocare, ma il secondo dava la possibilità di giocare con i club oltre che con le nazionali. I nomi dei giocatori erano per lo più quelli dei programmatori e di tutto il resto della cricca coinvolta nella produzione.




4 commenti:

Honoo5 ha detto...

Devi chiudere il cerchio di Golden Axe!

Black75 ha detto...

Già.... chissà che per Natale, quando comprerò il "nuovo" Megadrive, non riesca a recuperare anche il primo mitico Golden Axe!
A dir la verità lo possiedo su Psp nel dischetto SEGA Megadrive Collection. Però in cartuccia il fascino è diverso, no?
Poi su X360 ho il Beast Rider, che mi piace abbastanza alla faccia della critica ferocissima che lo ha travolto. Ma lo spirito della saga mica è stato snaturato, cioè, per tre episodi affetti e cammini, cammini ed affetti e mò della trasposizione current-gen se ne dicono peste e corna proprio per il suo immobilismo hack&slash!

Emix ha detto...

Black mi ricirdi che il libretto d'istruzioni dei sonic era pieno di refusi ed errori grammaticali, conctrollo, vedrai che ridere! Ciao!

Black75 ha detto...

caspita poi guardo allora :D

Random Posts Plugin for WordPress, Blogger...